corpo 10 settimanale online

      

 

 

           

Non potevano non essere una caterva di polemiche sull’accaduto per la vincita di Geoilier alla serata delle cover e sulla probabile vincita a Sanremo.

A chiusura del festival, non si calmano le polemiche e gli insulti al partecipante Geolier.

 Devo premettere che, le regole del festival, sono scritte sul regolameto online della Rai, ma non tutti le vanno a vedere o consultare, ergo, sarebbe cosa buona e giusta che il conduttore, non si limitasse a dire che un terzo al pubblico a che un terzo alla sala stampa ed un terzo alle radio. E fin qui tutto bene, ma in serata non sarebbe giusto dire di più?  Geoilier  il vincitore morale del festival

 Devo confessare che, non capisco, e vorrei che qualcuno lo spiegasse, come fa ad arrivare secondo, uno che ha avuto il 64 % dei voti del pubblico. E questo, nonostante ci sia stato, a detta di loro in diretta, un problema con le linee. Vero? Non vero? Che tipo di problema? Non ci è dato sapere! Posso pensare che ci sia stato una qualche manovra di depistaggio? Per poter vincere quanti ne avrà presi Angelina Mango? E quanti voti la giuria delle radio e dei  giornalisti le hanno attribuito? Sembrerebbe che a Geolier non gli abbiano attribuito pochi o addirittura nessun voto. Non sarebbe il caso che i voti vengano pubblicati? Quello che mi ha più sorpreso, sono le dichiarazioni di alcuni giornalisti, che si sono dimostrate non solo poco professionali ed obiettive, ma hanno anche offeso il povero Geolier. Che vi piaccia o no, lui è famoso, molto più di tanti altri in gara, con vendite stratosferiche e molti dischi di platino conquistati, ed amato molto, ed i suoi fans lo hanno più che dimostrato. Napoli fa parte dell’Italia, ed il dialetto napoletano è una lingua, che vi piaccia o no. Voglio ricordare, che fino a qualche decennio fa, la canzone italiana nel mondo era quella napoletana. Alcuni giornalisti e non solo, hanno detto che non capivano il testo, mentre si esibiva.   Avevano i testi scritti, e se non capivano, potevano farsi fare una traduzione. Io lo avrei fatto. Per non parlare della giornalista che gli ha dato del ladro, andrebbe non solo non fatta più andare in video ma radiare dall’albo. Come si permette? E non parliamo che durante l’intervista, gli ha dato del ladro. Geolier, da signore ha solo detto che ladro era una parola forte. Scusandosi in seguito, non ha fatto nient'altro che fare ammenda per la sua mancanza di tatto. e scusandosi dicendo che non voleva esprimersi in quel modo. Ma ti pare che una professionista delloscrivere e del parlare possa esprimersi male? Mi è sembrato mettere una toppa! Non credo che ad un’accusa del genere, io non avrei dato seguito ad un’azione legale. E sempre la stessa, evito di fare nomi, ha dato 1, perché non aveva lo 0?  Una mancanza di rispetto verso un artista che si è esibito, dimostrando quanto poi fosse…, e decisamente meglio che non scriva il vocabolo, con il quale l’avrei appellata. Ma anche il pubblico in sala è stato alquanto irrispettoso, dove confischi di disappunto, hanno sottolineato la vincita nella serata delle Cover, e come se non bastasse, hanno lasciato la sala. Irrispettosi e maleducati! Comunque mi piacerebbe sapere, quanti dei giornalisti in sala, fossero poi tanto competenti di canto, e di musica, per poter giudicare veramente. Ogni giornalista può scrivere e dare giudizi sul testo, o sull’interpretazione, o sulla musica, o sull’arrangiamento, ma poi è davvero competente? Quanti erano i giornalisti? Ed i voti a disposizione andavano a 1 a 10? Tutte queste notizie non sono mai state date, e si sarebbero dovute dare in diretta. Le radio, come si sono espresse? Considerando che dal giorno dopo, il brano di Gioelier, passa più volte nel corso della giornata, devo presumere che ci sia un’incongruenza, o mi sbaglio? Non lo votiamo ma il brano è bello e lo trasmettiamo? E’ stato detto, che vi erano 200 radio, ma non dite mai come votano, e quanti voti hanno a disposizione. Utilizzate la formula delle votazioni

utilizzata per l’Euro festival, dove ogni nazione ha un numero di voti a disposizione, e li distribuisce come meglio credono. Questo lo considero uno scivolone, che ha macchiato la 74esima edizione del festival di Sanremo della canzone italiana.

Tanto come dice Rossella in "Via col vento", domani è un'altro giorno 

Antonio Ventura Coburgo de Gnon.

Salvare
Scelte dell'utente per i cookie
Utilizziamo i cookie per fornirti i migliori servizi possibili. Se si rifiuta l'uso di questi cookie, il sito Web potrebbe non funzionare correttamente..
Accettare tutto
Rifiutare tutto
Maggiori informazioni
SOCIALS
Facebook
Accettare
Rifiutare
Twitter
Accettare
Rifiutare
Linkedin
Accettare
Rifiutare
COOKIE ANALITICI
GOOGLE
Accettare
Rifiutare