corpo 10 settimanale online

A Ravenna dal 7 al 28 giugno torna CineSpeyer, la rassegna di proiezioni gratuite ai giardini Speyer e non solo

ravenna giardini speyer ph.nicola strocchiA partire dal 7 giugno torna CineSpeyer, la rassegna di film, documentari e cartoni animati promossa da CittAttiva e Villaggio Globale Coop.Sociale all’interno del Festival delle Culture, con il contributo di Romagna Acque. La rassegna, arrivata alla terza edizione, presenta alcune novità: ogni film sarà anticipato da assaggi di cucine dal mondo a cura delle associazioni migranti di Ravenna e le proiezioni avverranno non solo ai giardini Speyer, ma anche al centro giovani Quake. Continua la collaborazione con varie realtà del territorio nella definizione del programma: Ravenna Cinema, Cittadini del Pianeta, Romania Mare, Malva Ravenna, Mabuhay Ravenna, Fiab Ravenna, Pyramide, Sguardi in Camera, Global Solidarietà, Cidas, Solco, Teranga, Bottega Altromercato-Villaggio Globale, Libera Ravenna.

La scelta della programmazione è costruita insieme alle diverse associazioni che ogni anno portano tematiche di attualità con lo scopo di far divertire gli spettatori, ma anche generare riflessioni e nuove consapevolezze: emancipazione femminile, migrazioni interne in Italia e sulla rotta dei Balcani, lotta alla mafia, mitologia popolare ucraina, storie vere di sportivi. I momenti conviviali con gli assaggi di cucine estere che aprono le serate sono un’ulteriore occasione di conoscenza e condivisione tra le differenti parti della comunità ravennate.

Le prime due serate della rassegna si terranno al centro giovani Quake, l’accesso è aperto anche al pubblico adulto: i film proposti sono infatti stati scelti dai ragazzi e dalle ragazze che solitamente frequentano il centro.

Si inizia quindi venerdì 7 giugno alle 19 con assaggi e storie dal Camerun a cui seguirà alle 20 il film Il diritto di contare di Theodore Melfi; una storia di emancipazione femminile delle scienziate della Nasa.

Martedì 11 giugno alle 19 gli assaggi proverranno dalla Romania mentre la proiezione delle 20 sarà Contro l’ordine divino, di Petra Biondina Volpe: la lotta per il diritto al voto delle donne nella Svizzera degli anni ‘70.

Le successive serate si svolgeranno ai Giardini Speyer

venerdì 14 giugno sarà dedicata all’Ucraina a partire dalle 20 con alcuni piatti tipici e alle 21:15 la proiezione del film d’animazione Mavka e la foresta incantata, di Oleh Malamuhz e Olexsandra Ruban, che è la storia di uno spirito della natura - Mavka, appunto - che si innamora di un umano.

Martedì 18 giugno dopo una degustazione di prodotti dalle Filippine alle 20, a partire dalle 21:15 sarà possibile assistere alla proiezione di The flying scottsmandi Douglas McKinnon, sulla vita di Obree, ciclista che battè il record dell’ora fabbricandosi la bicicletta anche con pezzi di lavatrice.

La serata di venerdì 21 giugno sarà dedicata ai cortometraggi vincitori del Premio Cesare Zavattini, Massimino di Pierfrancesco Li Donni e Anche gli uomini hanno fame di Andrea Settembrini, Francesco Lorusso e Gabriele Licchelli; entrambi raccontano le migrazioni interne in Italia negli anni ‘60, saranno proiettati dalle 21:15 e anticipati alle 20 da alcuni assaggi del Camerun. 

La degustazione di martedì 25 giugno riguarderà il Senegal e successivamente sarà proiettato il film Shadow Game, di Eefje Blankevoort e Els van Driel, che racconta le migrazioni sulla rotta balcanica.

Infine, la rassegna si concluderà venerdì 28 giugno: alle 20 saranno proposti assaggi dal Commercio Equo Solidale e alle 21:15 il film La siciliana ribelle di Marco Amenta racconterà la storia vera di Rita Atria, una giovane oppostasi alla mafia.

Oltre alle serate di proiezioni cinematografiche, nel mese di giugno i giardini Speyer ospiteranno anche due spettacoli teatrali: giovedì 20 giugno alle 21:30 spettacolo con Daniele Pernigotti in collaborazione con il Ceas - Centro di educazione alla sostenibilità del Comune di Ravenna; lunedì 24 giugno alle ore 21 lo spettacolo promosso dalla cooperativa Cidas Il secolo è mobile - Le storie delle migrazioni in Europa vista dal futuro di Gabriele Del Grande.

L’ingresso è libero.

Per informazioni: CittAttiva, 0544.482052 (martedì e giovedì dalle 15 alle 18, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13) o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Per restare aggiornati: profili instagram e facebook CittAttiva Ravenna

---------------------------

GIARDINI SPEYER, situati tra via Carducci e via Farini, sono intitolati alla città tedesca di Speyer, gemellata con Ravenna.

Situati a pochi passi dalla stazione ferroviaria e dalla bellissima Basilica di San Giovanni Evangelista, consta di aree a prato, numerose panchine, aree fiorite con piante ornamentali e percorsi pedonali in porfido e sasso.

In questo parco è esposta dal 1989 un’opera in bronzo e marmo intitolata Stele con Testa, realizzata dallo scultore tedesco Wolf Spitzer (1940) e donata dalla città di Speyer a Ravenna in occasione del gemellaggio, che rappresenta i valori dell’umanità e dell’attenzione per l’altro.

Non lontano si trova l’opera La Gerusalemme Celeste, ideata da Enzo Pezzi e realizzata dagli alunni del Consorzio Provinciale per la Formazione Professionale di Ravenna. Si tratta di una torre rivestita in mosaico, che ricorda simili costruzioni presenti in alcune città mediorientali.

L’immagine rimanda allo skyline di Gerusalemme, spesso richiamato anche nei capolavori musivi delle basiliche ravennati di San Vitale e Sant’Apollinare Nuovo.

Foto Nicola Strocchi

Marina Bertucci

Salvare
Scelte dell'utente per i cookie
Utilizziamo i cookie per fornirti i migliori servizi possibili. Se si rifiuta l'uso di questi cookie, il sito Web potrebbe non funzionare correttamente..
Accettare tutto
Rifiutare tutto
Maggiori informazioni
SOCIALS
Facebook
Accettare
Rifiutare
Twitter
Accettare
Rifiutare
Linkedin
Accettare
Rifiutare
COOKIE ANALITICI
GOOGLE
Accettare
Rifiutare