corpo 10 settimanale online

Il cantante napoletano MyKy invitato ad un esclusivo evento di beneficenza a Malta 

majello marilanda e myky 2Quando si dice che la musica crea ponti e connessioni, non è solo un modo di dire astratto.: 

Myky, stella del pop di radici campane (https://myky2.bandzoogle.com/home) , è appena rientrato da un incredibile viaggio a Malta. Il cantante è volato sull’isola per partecipare a un evento di beneficenza, il Mużika Għall-Fondazzjoni Nazareth, nato col patrocinio del Presidente Emerito della Repubblica Maltese S.E. Marie Louise Coleiro Preca. 

Myky è il primo cantante italiano che è stato invitato a esibirsi su questo prestigioso palco, dove, insieme al suo recente singolo Coming Home, ha portato tutta la sua energia e tutto il suo sorriso, entusiasta di contribuire a un importante momento di condivisione e di solidarietà, ed è stato premiato alla presenza di Mrs Margareth Camilleri e Mr Raymond A. Ellul.  

Myky si era già fatto conoscere dal pubblico maltese in occasione della sua partecipazione a X-Factor Malta

Accompagnato dalla sua manager Marilanda Majello, ha nuovamente incontrato Matthew James, con cui ha realizzato il suo ultimo, esplosivo singolo, Collide, che è uscito da pochi giorni ma sta già avendo un ottimo successo di streaming e di passaggi radiofonici sulle frequenze di emittenti sia italiane che maltesi. Proprio di Collide,.

Forse il miglior modo per riassumere le tante emozioni e gli accadimenti più importanti di questo viaggio si nasconde proprio nei titoli dei suoi due singoli più recenti: Collide, come l’incontro esplosivo fra artisti diversi, fra lingue, mondi, paesi diversi: un incontro che amplifica e diffonde la ricchezza degli stimoli creativi e genera energia, un’energia che non si ferma, apre nuove strade e promette nuovi progetti; Coming Home, come il senso di appartenenza che si rafforza quando si collabora a progetti sociali in favore dei più fragili, come quelli promossi dalla Fondazzjoni Nazareth; Coming Home perché Malta sa davvero farsi casa per l’arte, fucina di talenti locali e polo di attrazione per quelli che vengono da lontano e trovano lì il giusto riconoscimento, perché la musica non conosce confini

Marina Bertucci

Salvare
Scelte dell'utente per i cookie
Utilizziamo i cookie per fornirti i migliori servizi possibili. Se si rifiuta l'uso di questi cookie, il sito Web potrebbe non funzionare correttamente..
Accettare tutto
Rifiutare tutto
Maggiori informazioni
SOCIALS
Facebook
Accettare
Rifiutare
Twitter
Accettare
Rifiutare
Linkedin
Accettare
Rifiutare
COOKIE ANALITICI
GOOGLE
Accettare
Rifiutare